Translate

sabato 6 novembre 2021

La governante di Rebecca Quasi

 Buon sabato!

L'ho letto qualche settimana fa, ma lo recensisco solo oggi, perché è un periodo strano per me, pieno di cose che impegnano la mia mente, così procedo a rilento un po' in tutte le cose.

Non avevo mai letto nulla di questa autrice, ma la seguivo con interesse, perché mi è sempre parsa un'autrice fuori dal coro, che fa furore.

A stuzzicare la mia curiosità erano soprattutto i titoli dei suoi romanzi (Re Artù, Ginevra, Coso e la Sgualdrina, Dita come farfalle, Didattica del sesso per gufi e zanzare, etc.), ma non mi ero ancora decisa a iniziarne la lettura, quando mi è capitato tra le mani La Governante.

La cover non è di quelle che ti seducono al primo sguardo, anche se la tazzina con il piattino, per noi amanti del vintage, è sempre un cult. Insomma, tra le sue ce ne sono di molto più carine, ma la trama mi intrigava.

Londra 1875. Rimasto vedovo, Leonard Lennox, conte di Moncrieff, ha bisogno di una governante che si occupi di Penelope, sua figlia, o meglio della figlia della sua defunta moglie, visto che non è certo di essere il padre della bambina.
A tale scopo assume Sidonie Tate, vedova a sua volta, una donna ancora giovane, avvenente, dal carattere forte e con un passato non proprio cristallino.
Spedire figlia e governante in una tenuta di campagna lontano da Londra pare la soluzione a tutti i suoi problemi. Pare...

 

«Che cosa faceva vostro marito?»
«Quando era sobrio era un ottimo avvocato. Quando non lo era, era un pessimo marito.»
Per la prima volta Mrs. Tate abbassò lo sguardo.
«E in questo anno come avete fatto a tirare avanti?»
«Mi hanno ospitata dei parenti, ma non voglio più vivere alle loro spalle, non sono ricchi.»
«Capisco. Vi ritengo un po' giovane per questo impiego. Quanto tempo siete stata sposata?»
«Troppo» rispose di getto la signora Tate, poi si corresse aggiungendo: «Cinque anni.»
Quindi non era l'unico ad avere avuto un pessimo matrimonio, forse quello della signora Tate era stato addirittura peggiore del suo.
La guardò a lungo. Non aveva l'aria di essere una donna affettuosa, sembrava soprattutto pratica e alquanto cinica. Forse Penelope avrebbe preferito qualcuno sensibile e sentimentale, ma non era opportuno che crescesse con fantasie assurde e si illudesse che le persone fossero buone e gentili.
La signora Tate sembrava onesta e leale, avrebbe accudito Penelope con rigore e buon senso senza farle credere sciocchezze che l'avrebbero solo delusa.
«Pensate di risposarvi?» le chiese alla fine.
«Nemmeno se me lo chiedesse il Principe di Galles» rispose lei senza esitare.

Per la prima volta dopo diversi anni, lord Leonard Moncreiff scoppiò in una sonora risata. 


Così mi sono decisa ad acquistarlo e ho iniziato la lettura.

Be', è stata una sorpresa piacevolissima. Mi ero fatta l'idea di un'autrice impegnata. Invece è solo brava. La storia corre fluida e piacevole. I personaggi si fanno amare e la narrazione ha ritmo. Insomma, se vi capita tra le mani, non lasciatevelo sfuggire.

Leggerete qualcosa di romantico, piacevole, scritto bene e rilassante. I personaggi sono ben caratterizzati, la costruzione della trama prende e la soddisfazione per il lettore è piena.

Io tornerò a leggere qualcosa di Rebecca e voi? L'avete già letta? Se sì, cosa ne pensate?

Alla prossima.



mercoledì 3 novembre 2021

Un amore invitante di Layla Hagen


Come ogni settimana sbirciamo la classifica Amazon dei Romanzi rosa per vedere chi troviamo al primo posto.



Questa volta a sedere sul trono è Un amore invitante di Layla Hagen.

Avete leggo qualcosa di suo?


Ecco a voi la trama:

Alice Bennett ha un debole per Nate, il migliore amico del fratello, da più di dieci anni. Nate è un produttore televisivo di successo, viaggia in tutto il mondo e non rimane mai a lungo a San Francisco. Ma adesso è in città, affascinante come sempre… con un che di carisma che le fa tremare le ginocchia, con un sorriso che scioglie le difese di Alice.

Lei è la proprietaria di un ristorante ben avviato ed è felice della sua vita. Ama il lavoro e la famiglia, ma dopo aver visto i fratelli innamorarsi e trovare l’anima gemella, uno dopo l’altro, non può nascondersi una certa sensazione di solitudine… che però tiene solo per sé.

Nate ha sempre avuto un interesse particolare per Alice. Pur considerando i Bennett come la propria famiglia, non è mai riuscito a considerare Alice come una sorella: Alice è una bomba e Nate non riesce a starle lontano. Ama farla ridere… ma anche farla arrossire.

Tra loro nasce un’attrazione irresistibile, baci rubati, notti piccanti, finché il legame diventa profondo e li costringe a volere di più.

Quando l’occasione di una vita bussa alla porta di Nate, lui sceglierà il successo a costo di perdere Alice, o preferirà lei?


Se vi incuriosisce, cliccando qui potrete leggere un estratto.

Il libro è disponibile solo in formato digitale. Per gli abbonati a Kindle Unlimited è gratuito.


martedì 19 ottobre 2021

Strike in love di Karen Morgan

 Eccoci al nostro consueto appuntamento di inizio settimana, con la classifica Amazon relativa ai romanzi rosa.

Oggi vi troviamo Karen Morgan con il suo "Strike Love".
Qualcuno di voi lo sta leggendo? Cosa ve ne sembra?



Ecco a voi la trama:

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO

NATHANIEL GRIFFIN
Sono il lanciatore della squadra di baseball del Richland college e amo vincere.
Avrei dovuto rinunciare a June Long, la ragazza che ho distrutto, ma non è mia abitudine lasciar perdere.
Mi odia, ma nessuno può sfuggirmi e non lo farà nemmeno lei.
June Long sarà mia.

JUNE LONG
Innamorarmi del lanciatore della squadra di baseball è stato un errore colossale.
Dimenticarmi di lui è la scelta più saggia che potessi prendere.
Il suo scopo è quello di incasinarmi la vita, ma non glielo permetterò.
Non sarò un’altra ragazza da aggiungere alla sua collezione.
Per chi fosse interessato a leggerne un estratto o ad avere tutti i dati per un eventuale acquisto, cliccate qui!