Translate

lunedì 26 ottobre 2015

Non mi piaci ma ti amo di Cecile Bertod

Sono arrivata a questo libro per caso, mentre cercavo su Ibs qualcosa da acquistare insieme al volume di Keiko Nagita, Lettere, un po' per ammortizzare le spese di spedizione ed invece mi sono persa... E' stata una scoperta, un autentico colpo di fulmine!
Questa è la copertina!







La trama? Eccola!

Thomas e Sandy: lui nobile e ricchissimo, lei di semplici origini irlandesi. È solo l’amicizia tra le loro famiglie a unirli. Capita così che ogni anno i due trascorrano le vacanze estive a Garden House, la favolosa residenza dei Clark. Sandy odia quei mesi, perché detesta Thomas, il suo stile di vita, i suoi amici. Crescendo, i due si perdono di vista finché...
Alla morte del nonno, durante la lettura del testamento, Thomas si trova di fronte a un annuncio sconvolgente: potrà ereditare ogni bene solo a patto che metta la testa a posto e si sposi. E con chi? Proprio con quella Sandy Price che non vede da almeno cinque anni. Deciso ad aggirare la volontà del nonno, Thomas cerca di contattare la ragazza per convincerla a tirarsi indietro. Sandy, però, sta attraversando un momento complicato: è disoccupata ed è sul punto di perdere l’anticipo versato per acquistare un piccolo bistrot. E quando all’improvviso si presenta la possibilità di coprire ogni spesa, finisce per accettare la bizzarra proposta. Ma cosa ci si può aspettare da un fidanzamento, se lui e lei si odiano sin da piccoli? Nulla di buono, a meno che, tra una finzione e l’altra, non accada qualcosa di assolutamente imprevisto...
  
Sul retrocopertina le scritte riportano: 


Enorme successo del passaparola
Un romanzo romantico imperdibile!

Si sono conosciuti da piccoli e si sono detestati.
Ma adesso un testamento li obbliga a sposarsi…


«Appena ho letto le prime righe mi sono innamorata di questo libro!!! Lo consiglio a tutte le romantiche e a quelle che per qualche ora hanno voglia di ridere e sognare. Consigliatissimo.»

«Mi è piaciuto veramente. Il migliore tra quelli di ambientazione contemporanea. Ho riso e sorriso, cioè esattamente quello che mi aspettavo da un libro di questo genere. È perfetto!»

«Un romanzo che mi ha fatto fare più volte delle figuracce sui mezzi di trasporto pubblici; non ridevo così leggendo da… non lo so neanche io da quando! Divertentissimo, frizzante, romantico, dolce, emozionante. Un libro che è quasi una droga.»

Pensavo alla solita trovata pubblicitaria, ma mi sono dovuta ricredere!

E' tutto vero. Si ride, anzi, si sorride e soprattutto ci si innamora.  Cecile Bertod è bravissima! Ha una scrittura brillante, fresca e accattivante, che ti prende dalla prima all'ultima pagina. Lo stile narrativo ti coinvolge, senza annoiarti, alimentando la tua fantasia, che sembra riprodurre una commedia americana, ma di quelle fatte bene.
La trama ha una sua coerenza dall'inizio alla fine e tutto sembra incasellarsi al posto giusto. Nulla è lasciato al caso, ma tutto appare naturale.
Il mio giudizio su questo libro è assolutamente positivo e se posso, ve lo consiglio vivamente! Per quanto mi riguarda, la prossima volta che avrò sottomano un libro di Cecil Bertod, non avrò dubbi ad acquistarlo!


4 commenti:

  1. Mi sono permessa di passare per un salutino e per ringraziarti del commento, sperando di riuscire a meritarla tanta fiducia =)

    RispondiElimina
  2. Grazie Cecile! Confesso, non sono facile agli entusiasmi e invece la lettura di questo volume mi ha preso! Mi ha emozionato, trasportato, fatto innamorare di Thomas, ma anche della tua capacità narrativa, che è brillante e moderna. Grazie per il saluto e per il messaggio!

    RispondiElimina
  3. Anche a me è piaciuto molto questo libro

    RispondiElimina