Translate

sabato 12 marzo 2016

Terra lontana di Katherine Sutcliffe


Ne parlavano così bene che ho deciso di farmi una mia opinione su questa scrittrice texana, che ha vinto una grande quantità di premi e che in Italia non è poi così conosciuta.
Lei è Katherine Sutcliffe e il suo romanzo si intitola Terra lontana
 In questa sede le abbiamo anche dedicato un post, incuriosite dalle recensioni entusiastiche delle lettrici che ci avevano precedute.


Non ne avete mai sentito parlare? Lo avete scorto in edicola, ma la trama non vi ha convinto? Correte subito a comprarlo! Non sapete cosa vi state perdendo.



L’ultima cosa che voleva
era una moglie…
L’aristocratico inglese Nick Sabre, fuggito in Nuova Zelanda dopo aver ucciso un amico in duello, si trova costretto a sposare Summer O’Neile, a sua volta reduce da una tragica disavventura. La vita fra le montagne, però, si rivela ben presto un inferno, costretti anche a sopportare ogni sorta di angheria da parte dei coloni. Summer tenta invano di salvare la situazione finché, disperata, decide di tornarsene in Inghilterra. Ma Nick non ci sta e mette in gioco l’unica cosa che Summer non si aspettava: tutto il suo amore…

 Immaginate uno di quegli eleganti aristocratici inglesi, che tanto ci piacciono, catapultati in un mondo selvaggio e senza regole e affiancatelo ad una giovane e bellissima fuggitiva dai capelli rosso fuoco. Fatto?  Spostate ora il vostro punto di osservazione dalla moderna e frenetica città, ai paesaggi sconfinati e selvaggi della Nuova Zelanda e pensate a cosa hanno in comune due personaggi così diversi... Lui ricchissimo e nobile (in patria), lei povera e senza famiglia (ovunque)... Ciò che nella civilizzata Inghilterra sembrerebbe impossibile, in questo luogo senza regole può veramente accadere.


E così, una ragazzina intraprendente ed orgogliosa bussa alla catapecchia di questo sconosciuto che gli abitanti descrivono come il Diavolo, e si presenta come sua moglie. 
Sposarsi per procura può sembrare una follia, a noi moderni, ma nel 1866 poteva diventare una consuetudine, soprattutto se si vive in un posto dimenticato da Dio e le donne sono in numero così esiguo, che gli uomini fanno a gara per accaparrarsene una.
Ma non lui. Nick Sabre vive circondato dalle sue pecore e divide la sua casa con il fedele Frank. Non frequenta nessuno ed è da tutti considerato il diavolo.
Del suo passato si sa ben poco, tranne che proviene da una famiglia nobile. Qualcuno azzarda che sia un assassino ed in verità non sbaglia. Nick Sabre ha ucciso un uomo in duello per una donna e per questo ha deciso di bandirle tutte dal suo presente.


Summer, invece, è una ragazzina piena di speranze, che non sogna altro che lasciarsi alle spalle uno spiacevole passato. Tutto, però, ha immaginato, durante il suo lungo viaggio in nave, tranne che di essere ricevuta dal marito a calci nel sedere.
Impensabile, anche per una ragazzina come lei, che nella vita pensa di aver subito già abbastanza, ma evidentemente non c'è mai fine al peggio.
Con tutta la dignità che le è rimasta in corpo, Summer raccoglie la sua valigia di stracci, si sistema alla meglio il cappello in testa e si dirige verso la strada. Cerca di trattenere i singhiozzi, ma la frustazione è tanta.

Che cosa farà ora? Dopo lo sconforto iniziale si fa forza e si decide a cercare un posto dove dormire e mangiare, almeno per i primi giorni, fino a quando non avrà deciso cosa fare.
Certo che è un vero peccato, che quell'uomo dalla bellezza selvaggia, sia anche così idiota... Ironia della sorte. Sembra che tutti gli uomini vogliano portarsela a letto, tranne lui... Bene, non importa. Se non la vuole come moglie se ne farà una ragione.
Ma proprio quando ha perso la speranza e medita di affrontare il passato, eccolo salire la collina, con i lunghi capelli neri, per riportarla a casa con la forza. Ma non aveva detto di non avere moglie? Sì, ma pare che Summer abbia trovato ospitalità e lavoro nella casa del nemico e Nick Sabre non può accettare che sua moglie faccia la serva a casa in casa di nessuno, meno che mai in quella di quell'uomo.


Da qui una serie di colpi di scena, che tengono il lettore con il fiato sospeso fino alla fine. A fare da cornice a tutto ciò,  un amore che si costruisce poco a poco, e alimentandosi abbatte, mattone dopo mattone, i muri che Nick ha innalzato per difendere il suo cuore.

Nessun commento:

Posta un commento