Translate

lunedì 4 giugno 2018

Le cover più belle di maggio? Scopriamole insieme!

Buongiorno,
 come ogni primo lunedì del mese entrante, eccoci a proclamare ufficialmente le vincitrici della gara di cover che si è svolta sul nostro gruppo facebookRingraziando tutti coloro che hanno partecipato, ricordiamo che già da oggi è possibile postare le copertine in gara per giugno. Detto questo, passiamo a proclamare i tre posti sul podio.
Rullo di tamburi e assegnazione del terzo posto a Didattica del sesso per gufi e zanzare di Rebecca Quasi.



Incontrarsi quando il dolore è così prepotente che non concede spazio alle regole, fa sì che tra Manrico e Miriam nasca un'amicizia profonda e senza filtri, un'intimità priva di cose non dette e infine un amore straordinario.

"- Come va col sesso in generale? - chiese lei arrivando come al solito al nocciolo della questione.- Calma piatta. E tu? -- Calma piatta -- Ma ti manca? -- Mi manca mio marito. Devo ricambiare mano -Miriam tornò sul lato destro e rioccupò la tasca destra con la mano sinistra. Manrico gliela strinse intrecciando le dita.- Sono piuttosto riservato. Il sesso occasionale non mi ha mai interessato, diciamo non dopo i venticinque anni, prima andava benissimo anche quello, è che non ce la faccio ad andare con una donna solo per scaricarmi... -- Sei praticamente una donna... -- Non sfottermi -- Scusa-- Mi ricordo bene cosa mi hai detto tempo fa... che mi manca l'intimità. È che non riesco creare intimità. Tengo tutti, ma quello non sarebbe un ostacolo, e tutte a debita distanza -- So cosa intendi... lo faccio anche io -Era successo che all'improvviso tutte le persone erano diventate entità sbiadite. Come ombre cinesi su uno sfondo che non avevano niente a che fare con la realtà... solo che la realtà era stranamente deserta.- Il mio problema Miriam – continuò Manrico - è che l'unica donna con cui ho una relazione umanamente significativa in questo momento, sei tu -Quella frase la colpì come una raffica di vento. Il cuore pompò sangue più in fretta, il freddo diminuì rapidamente.- Vuoto il sacco del tutto? - continuò lui.Lei annuì, non era sicura di voler sentire la propria voce. Ma voleva sentire quella di lui.- Diciamo che in linea teorica, se potessi, vorrei venire a letto con te -- Andare a letto con qualcuno in linea teorica, Manrico, è un ossimoro -- Volevo solo prenderla larga. Togli pure la linea teorica -Miriam non rispose, gli strinse però di più la mano nella tasca.- Ma non te lo sto chiedendo. È che casualmente tu e la sola persona con cui riesco parlare coincidete. E tengo molto di più alla tizia con cui posso parlare -Lei gli accarezzò le dita col pollice. Guardò le stelle. Un refolo di vento le soffiò sul viso.Forse passò del tempo. Forse ci fu un lungo silenzio perché Miriam pensò molte cose prima di parlare, ma forse sembrò così lungo quel silenzio solo perché lei in pochi istanti superò una distanza che aveva impiegato una vita a costruire.- Se te lo chiedessi io, cambierebbe qualcosa? - chiese lei continuando a guardare la notte.A quel punto fu il cuore di Manrico a fare le capriole."
Disponibile in formato digitale su Amazon.


Secondo posto per Il re degli inganni di Simona Friio.



Tra castelli e battaglie nel ducato di Milano una novizia senza famiglia e indomita si fa uomo per conquistare la libertà. Nei panni di un giovane acuto e intraprendente, tenta di ritagliarsi un posto nel mondo a spese di un cavaliere saldo e tetragono, con in mano un caldissimo cuore.
Dettaglio sinossi:È il 1387 quando Alma della Casa di Pietà raggiunge la Val d’Ossola, lasciando l’abbazia dove, sotto mentite spoglie, ha appreso gli insegnamenti dei monaci di San Gallo. La sua ambizione è emanciparsi, riscattarsi da una condizione debole e umiliante perché le femmine non sono buone a niente, questo le dicevano le consorelle prima che fuggisse dal convento natio.A Candoglia si presenta con lo stesso nome con il quale si è ritagliata un posto alla scuola dell’abate Remigius, Goffredo, ed è in cerca di un impiego. La cava nei pressi del monte Orfano si dice che dia lavoro a molti. A Milano si sta costruendo la cattedrale dei Visconti e tanta operosità sembra fatta proprio al caso suo. Il Maestro di pietra, Rodolfo Della Terra, accetta di arruolarla nella squadra, ma le affida mansioni leggere. Si è accorto subito del suo fisico da signorino…Alma, affascinata dalla vita in cava, entusiasta della vita in generale al di fuori di un convento, si lascia stregare dalla quotidianità di una realtà rurale fatta di cose semplici. Impara ad apprezzare le persone e le loro debolezze. Tocca con mano la sofferenza e il dolore, quando la peste arriverà a mietere centinaia di vittime. C’è una cosa, però, che ostacola il suo desiderio di emancipazione: i sentimenti che nutre verso Rodolfo Della Terra… Ed è sotto il peso di quel segreto che Alma lascia Candoglia e approda a Milano, la città per eccellenza, il regno dei Visconti. A causa di un equivoco, però, è imprigionata nella fortezza, dove conosce Francesco Novello detto il Carrarese, erede della Signoria di Padova. Nonostante le condizioni e l’avversa circostanza della prigionia, fanno conoscenza. Escogitano un piano ed evadono, ma lei è costretta a rivelargli la propria identità.Il clima che si respira è foriero di sventura. La minaccia di un’altra guerra per la conquista dei territori è alle porte e la questione papale si riaccende: Avignone o Roma? Gli eserciti sono in marcia verso Alessandria. Rodolfo, con il suo piccolo esercito di picasass e contadini, si unisce alle milizie viscontee per combattere contro lo stesso Carrarese. E contro di lei... 
Disponibile in formato digitale e cartaceo, su Amazon è gratuito con Kindle Unlimited e Amazon Prime.

Il primo posto sul podio è di Valentina Piazza con Lo scozzese dei miei sogni a cui vanno i complimenti di tutta la squadra di Leggo Rosa.



Abigail Cormac è famosa, ha un suo blog ed è una cuoca di successo, vive a Londra e la città non ha segreti per lei, ma… Le manca qualcosa. Per questo in men che non si dica compra un antico cottage e si trasferisce a Kyle of Lochash, Highlands, Scozia. Qui trova una minuscola gattina e conosce Rose, la sua vicina di casa, amante dei romanzi e dei lieti fine, che pare decisa ad accasarla. La vita nelle Highlands è diversa da quella che Abby conduceva a Londra, il cottage è vecchio e ogni giorno salta fuori un guasto da riparare, ma non c’è da preoccuparsi se nei paraggi si trova Logan Oh’mulley: idraulico, tecnico delle caldaie, pompiere, giardiniere e… Tremendamente sexy, quasi come l’uomo che popola i sogni di Abigail. Ma cosa succederebbe se il passato tornasse a bussare alla porta di Abby? Dopo “Man in kilt”, una storia romantica e spensierata nel cuore delle Highlands che, come sempre, fanno sognare e regalano un po' della loro magia a chiunque decida di scoprirle...


Ringraziandovi per la partecipazione, auguriamo, a quanti prenderanno parte alla gara di giugno, un forte in bocca al lupo! A tutti gli altri, buona lettura.
Leggere fa bene all'anima!

2 commenti:

  1. Ciao! Bellissime copertine, soprattutto l'ultima :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao, Silvia! Sì, è molto romantica.

    RispondiElimina